• +39 339 8772770
  • info@massimolucidi.it

Category ArchiveAttivita’ ed Eventi

Comunicato stampa

Il neonato “indigenous movement” ha deciso di intraprendere una lotta culturale contro la storia e i valori della Tradizione Giudaico-Cristiana e contro l’esploratore Italiano Cristoforo Colombo, eliminando il tradizionale Columbus Day in quanto, secondo loro, “fu un genocidio”. Il tipico atteggiamento di chi odia i valori cristiani e desidera cancellarli.
Il presidente del Premio Eccellenza Italiana 2017, George G. Lombardi, ha, quindi, lanciato un appello al Presidente Americano Trump, chiedendogli di intervenire contro l’isteria che in queste settimane ha coinvolto gli Stati Uniti.
Di seguito pubblichiamo la lettera integrale fatta recapitare al 1600 di Pennsylvania Avenue.

 

 

New York, 8.29.2017

President Donald J. Trump
White House
Washington, D.C.

Subject: Media Attacks to Christopher Columbus and the cultural and historical identity of Italy in the U.S. and the recent hysteria on “offensive” statues.

 

Dear President Trump,
These days we continue to witness the unjustifiable, unjust, and insensitive campaign of the so-called “indigenous movement” of the United States.
This new cultural war is affecting a consolidated and solid historical figure: Christopher Columbus, and the extraordinary relationship between Renaissance Italy, that of Saints, Navigators and Poets with the New Continent and the Americas.

Christopher Columbus is an explorer and will always remain so in all pf history. But also in the heart of a large community, not only the Italian-American, but in most Americans.

Italians emigrated to America in the centuries that followed 1492.
Italians have fought and worked hard, with their head high and with sacrifices full of momentum and passion, for their new homeland. They helped build the land of opportunities and the first world power and a bastion of democracy and freedom.

What happens these days, with the removal of historical statues, has no place in American history. This “indigenous” movement has no historical foundation, no cultural logic, but only an irrational anti-Christian and anti-traditional sentiment. Columbus is the one who discovered America. This improbable and sudden historical revisionism is accompanied by the recent, singular and profoundly conflicting phenomenon for those who care for the civil growth of a nation in respect ti the values of its own history: the destruction of “Southern” and other “offensive” statues.

What is unpleasant, but explains the difficult historical moment is just the wicked attempt to exploit the question, if there was a just reason in history, in political terms.

The Democratic Mayor of New York, Bill De Blasio (Original name Warren Wilhelm Jr. [1] May 8, 1961) has formed a commission to evaluate our present (Italians) Monuments in the city. Columbus will become the face of anew wave of discrimination against Italian and American communities.

What is happening in New York, Detroit and San Jose is just the tip of the iceberg of an irrational revolt against our history and Values of Judeo-Christian Tradition and against Columbus. This, if we do nothing, will translate into and manifest an unjust mortification towards the Italian American community and the even our upcoming Columbus Day.
Hands off Christopher Columbus and his great achievements, I say.

What I am here to ask, presiding over the “Italian Excellence Award” initiative that this year comes to the Fourth Edition on October 14th in the week of Columbus Days, is to defend the Italo American community and our values and traditions.

Dear President Trump, most of the Italian-American community has been your solid supporters for decades, help us, in this difficult time, to defend our common culture and Christin identity. We are at your disposal of any action you want to get started. In addition, the Executive Committee of the Italian Excellence Award, which will be in Washington D.C. on October 14, at 12:00 at Cafe Milano, will continue to highlights this call to defend Columbus Day and all that the Italians have contributed over the centuries. We invite you to share with us, though only in spirit, in the 2017 Columbus Day Parade in New York and other American cities.
Sincerely

George Guido Lombardi

President Excellence Awards 2017

BELLESSERE TORNA A ISCHIA E SI RAFFORZA CON LE MODELLE E LE MISS IN GIRO PER IL BEL PAESE. Il format del giornalista Massimo Lucidi si tinge di rosa e fa sistema con la moda

Ai nastri di partenza la prima edizione dell’evento Ninfe delle Terme progetto moda culturale ed artistico aventi l’obiettivo di rappresentare ed esaltare in Italia ed all’esterno, le qualità e potenzialità della moda mare e del termalismo iniziando con sfilate organizzate nella caratteristica piazzetta di Casamicciola Terme.

Il programma con il patrocinio del Comune di Casamicciola Terme, punto di partenza della manifestazione, termina nel capoluogo della Regione, con il patrocinio anche del Comune di Napoli al fine di creare con il tempo un percorso che possa rappresentare all’esterno i benefici ed i differenti percorsi termali che la Campania offre, con l’obiettivo di estendere la manifestazione anche ad altre aree regionali interessate dal termalismo per presentare la Moda Mare, poi la collaborazione con Jesolo, dove, durante gli eventi legati al concorso di Miss Italia, continuerà l’evento Ninfe delle Terme con sfilate riprese sempre da Fashion TV Italia. Questa prima edizione sarà introdotta dal giornalista Massimo Lucidi il quale nel salotto del Bellessere il 5 agosto alle 18:00 terrà un convegno dal titolo: Termalismo e benessere: un modello italiano? Ospite e relatore il prof. Luca Piretta volto televisivo spesso presente in tante trasmissioni, Carmine Bernardo titolare del prestigioso marchio Terme della Bellezza, ultimo produttore delle creme del benessere sull’isola di Ischia, Salvatore Lauro armatore e presidente dell’omonima società di navigazione, Luca Massa fitness trainer e le modelle della Glamour Vogue di Milano. Al termine della conferenza stampa si terrà un aperitivo offerto ai presenti.

Di seguito il programma completo:

– 5 agosto alle ore 18:00 il già citato Salotto del Bellessere di Massimo Lucidi.

– 6 agosto dalle ore 16 inizia l’esposizione del Vernissage fotografico con le foto realizzate sulle “Ninfe delle Terme” dall’artista Sergio Goglia – in piazza Marina, presso il “Capriccio” aperitivo offerto ai presenti.

– 6 agosto ore 23.30 sfilata di moda
Green fashion week
testimonial la modella Daniela Christenson.
In collaborazione con la Major Model la linea ecosostenibile Repainted
sfileranno 10 modelle
Dopo Amorissimo

– 7-8 agosto le sfilate di moda al crepuscolo e alle 23.30 di beachwear – Divissima , Bikini Branz , Isa belle , lise Charmel
Per le aziende ci saranno 3 apecar organizzate come temporary shop .

– 10 agosto – serata finale sfilata di Romeo Gigli, spettacolo di Sal da Vinci con la partecipazione di Anna Tatangelo e del ballerino Stefano De Martino.
Spettacolo pirotecnico.

– 5-6-7-8 settembre Jesolo – Sfilate organizzate in Casa Miss Italia

– 20-26 settembre Proiezione video e fotografiche dell’evento Ninfe delle terme durante la fashion week a Milano con evento fashion tv.

– 28 settembre ore 17.30 vernissage fotografico di Sergio Goglia Presso sala sirena del castel dell’ovo.

Assisi Pax internazionale consegna la medaglia della Pace a George Guido Lombardi

Il Presidente di Assisi Pax International Gerardo Navazio, consegna a George Guido Lombardi, consigliere e amico di Donald Trump, la medaglia del Ventennale dell’Associazione come riconoscimento per la cooperazione al dialogo di Pace.

Viene donata anche una litografia originale del grande artista astigiano Silvio Ciuccetti che raffigura il Santo di Assisi.

Firenze capitale del real estate. Non solo per un giorno

Ai nastri di partenza Altus real estate di grande pregio. Ospiti internazionali a Firenze.

Nel prestigioso Palazzo Guicciardini sull’omonimo Lungarno al civico 5, giovedì 20 luglio alle 18.30 con un evento riservato su invito il giornalista economico Massimo Lucidi presenterà Altus, società internazionale che ha identificato un portafoglio di investitori pronti a operare in Italia in immobili di prestigio e che contribuirà ad elevare di fatto Firenze a capitale del real estate.

Altus e’ un’iniziativa di Fabio Massimo Covarrubias imprenditore di successo italo messicano con interessi immobiliari in tutto il mondo, specie nel continente americano, che nell’imprenditore e manager fiorentino Pasquale Cataldi, ha trovato un socio presente da vent’anni nel mercato, non solo immobiliare, ma in genere del patrimonio artistico e culturale locale. Altus è dunque una realtà internazionale consolidata e focalizzata su immobili di grande pregio. Richiamando un piu’ ampio concept di Lifestyle, Altus si presenta all’inaugurazione al fianco di “Vinthedge”, fondo specializzato sui vini italiani di alta qualità, “The Classic Car Fund” fondo su auto d’epoca e “Lonville” società specializzata in orologi di lusso.
Altus, società internazionale di real estate che nella sua sede principale in Italia lancia un messaggio forte al Paese, afferma che ci sono capitali internazionali che credono nel Bel Paese e nel patrimonio culturale italiano che appartiene al mondo e alle future generazioni. Capitali che trovano in Firenze un ruolo guida del ritrovato mercato immobiliare internazionale: un dato che emerge già nell’invito a Palazzo Guicciardini che parla di Lifestyle e guarda a partner di grande pregio. Un evento al quale danno conferme in queste ore personalità del mondo dell’impresa e della finanza internazionale di primissimo piano.
“Il real estate è sempre stato un settore attrattivo di investitori. Ha sempre attratto capitali nuovi. Era il ciclo positivo dell’edilizia. Il settore dalla piu ampia ricaduta positiva su tutta l’economia di in territorio. In questo momento storico, credo che il real estate sia il gateway, la porta principale d’accesso per capitali stranieri in Italia: anzi la scelta di aver puntato agli immobili di grande pregio sicuramente qualifica e certifica il target alto” dichiara Pasquale Cataldi che e’ anche amministratore delegato di Altus srl.

“Gold and blue” Roma caput real estate

Nella splendida sede di via Lima 31 ai Parioli, mercoledì 19 alle 18.30, sarà presentata Gold and Blue la società immobiliare focalizzata sul real estate di grande pregio.

 Alla serata di inaugurazione presentanta dal giornalista Massimo Lucidi e alla quale hanno aderito numerosità personalità del mondo del business e del Lifestyle della capitale ha assicurato la propria presenza il notaio e ambasciatore Antonio Gazzanti Pugliese di Cotrone, entusiasta sostenitore di coraggiose start up.

 “Gold and Blue” punta a diventare un riferimento nel mercato dei beni immobili di rilievo storico e artistico, di grande pregio, di lusso per attrarre capitali e investitori stranieri per sostenere la ripresa che viene dal mattone.

Parla Danilo Gigante, di International Broker Art

La mostra “I Maestri del Novecento”, tenutasi la scorsa settimana presso lo spazio del M.A.C. di Milano, ha posto un altro tassello in quel percorso “Contemporaneo” avviato ad inizio anno, con l’esposizione al Lu.C.C.A., da Danilo Gigante fondatore di IBA, International Broker Art.

Nel corso di questa mostra Gigante ha raccontato l’esperienza maturata “nel corso di molti anni con Gigart ideando il progetto Art Finance, nel quale i collezionisti privati aderiscono ad un sistema di promozione culturale che consente la divulgazione delle opere d’arte attraverso mostre aperte al pubblico”. Il collezionista, così, si trova ad ammirare la “sua” preziosa opera d’arte non più dalla poltrona in seta del proprio salotto, bensì in una galleria aperta al pubblico internazionale. “In tal modo – continua Gigante – il collezionista prova un originalissimo piacere nel vedere quanti possono, in uno spazio adatto quale è il M.A.C., ammirare e contemplare le opere di cui è proprietario”. Il concetto di galleria, come pure quello di collezione ed investimento, hanno subito, quindi, una rivoluzione. “Galleria è ora interpretata – prosegue Gigante – come un percorso emotivo nella testa di ogni singolo appassionato d’arte; il concetto di collezione, invece, ha finito per assumere la concezione di “presenza itinerante”. “L’investimento – conclude Gigante – ha un nuovo strumento per la promozione culturale e di incoraggiamento all’arte, agli artisti, alla sensibilità, alla cultura del confronto e della pace: è l’Art Finance”.

Grande successo per la mostra “I Maestri del Novecento”

Grande successo di critica e pubblico per la mostra “I Maestri del Novecento” inaugurata lo scorso 4 luglio al MAC nella piazza Tito Lucrezio Caro a Milano, con tantissimi appassionati d’arte contemporanea e non solo.

Una mostra, un evento, che conferma Danilo Gigante con IBA, International Broker Art, il più attivo tra gli operatori del settore attenti a valorizzare le opere d’arte acquisite dai propri collezionisti in un itinerario della cultura e del bello dell’arte contemporanea in giro per il paese.

Danilo Gigante ha le carte in regola per attestarsi con IBA, International Broker Art, quale organizzatore di riferimento anche nel panorama milanese per l’arte contemporanea. Infatti IBA si impegna in tutto il Paese a realizzare mostre evento e il 2017 è già cominciato alla grande: partito da Lu.C.C.A., Lucca Center of Contemporary Art, lo scorso 25 febbraio con la mostra Warhol vs Gartel, si è subito proiettato a Montecarlo confermando il suo sponsor alla quattordicesima edizione del Montecarlo Film Festival, voluto da Ezio Greggio, saldando il mondo del cinema con quello dell’arte contemporanea. Nell’occasione Danilo Gigante ha consegnato il Premio Arte & Cinema. Non ha fatto in tempo a celebrare la festa di chiusura, coronandone il successo, del Lu.C.C.A., che il 20 maggio ha presentato e sostenuto la mostra “Terra dei Fiori” a Reggio di Caserta. Con l’inaugurazione, lo scorso 4 luglio, della mostra “I Maestri del Novecento” ha posto un altro tassello in questo lungo percorso “Contemporaneo”. Dal freddo settentrionale al caldo meridionale, da Caserta a Milano, questo target di mostre non manca per capacità di attrazione del pubblico distinto, quale che sia la location.

 

di Maria Pia Cartoni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Amatrice Vive

Sabato 8 Luglio, nell’Area Food di Amatrice in Località Villa San Cipriano si svolgerà il 2° Forum Formazione all’Amatriciana. Un appuntamento annunciato già ad Ottobre dello scorso anno, durante la prima edizione del Forum, a Milano, con la partecipazione di ben 21 formatori arrivati da ogni parte d’Italia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come nella precedente edizione, l’evento è promosso da Sergio Gaglianese, vicepresidente di Confassociazioni e ideatore di questa iniziativa di solidarietà che testimonia la volontà di mantenere viva l’attenzione sui problemi di una popolazione duramente provata. Attraverso la raccolta fondi ed un aperto confronto sugli aspetti sociali, culturali, economici che possono guidare la ricostruzione, un team multidisciplinare di professionisti animerà il Forum, per ribadire la necessità di un impegno comune a sostegno di tutti i territori colpiti dal sisma del 24 Agosto.

La formazione, i percorsi enogastronomici sinergici al turismo e le strategie di cooperazione per il rilancio del territorio saranno solo alcuni dei temi discussi nel corso del Forum.
È previsto un intervento del giornalista Massimo Lucidi, ideatore di numerosi eventi internazionali, come il Premio Eccellenza Italiana che, quest’anno giunto alla sua quarta edizione, si terrà ancora a Washington D.C.

 

di Maria Pia Cartoni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2017 scintillante per International Broker Art

Un’idea diversa di famiglia

“Finalmente qualcuno difende la famiglia tradizionale” il commento che Massimo Lucidi, attivista delle civiche di Centro Destra, si è lasciato sfuggire ieri sera al termine del terzo ed ultimo incontro organizzato da numerose associazioni bresciane (Albatros, 1000 Patrie, Centro Studi Tommaso Moro, Brescia Tricolore, Popolarismo Europeo, Terre Lombarde, Officine Mentali, Prima i Bresciani) per ragionare sulla famiglia.
Le tematiche toccate nei tre cicli di incontri sono state varie e importanti, dalla teoria del Gender, alle politiche per la famiglia, passando per l’emergenza demografica e il ruolo della famiglia oggi.
Gli ospiti, molti ed autorevoli, sono stati il prof. Massimo Gandolfini, il dott. Invernizzi, il prof. Ettore Gotti Tedeschi, il dott. Pino Morandini, il Coordinatore Cittadino di Forza Italia Paolo Fontana, l’Assessore Regionale Viviana Beccalossi e il Consigliere Regionale Fabio Rolfi.
Un seminario di incontri necessario in questo momento storico nel quale la famiglia è quotidianamente sotto attacco da ogni dove.
Da diversi anni, oramai, il saldo demografico italiano è in negativo. Dal 2008 l’Italia è stata colpita da una crisi economica che non accenna a cessare. Due situazioni di crisi: una demografica l’altra economica. Correlazione?
Secondo il prof. Gotti Tedeschi sì. Il problema economico, infatti, “non è la causa della denatalità, – afferma Gotti Tedeschi – bensì è la conseguenza. La crisi economica è data dal crollo della natalità”.
La situazione è drammatica in tutta Europa, non solo in Italia, tant’è vero che dal 25 al 28 maggio si è tenuto a Budapest il Family Summit, al quale hanno partecipato molteplici esponenti politici italiani.
Molti non vedono la luce in fondo al tunnel della crisi, come Morandini che dichiara di invertire la rotta subito “altrimenti per l’Italia sarà la fine e si avranno milioni di italiani sulla soglia della povertà”.
“La soluzione alla denatalità – esordisce Rolfi – non è importare milioni di nuovi “schiavi” chiamati profughi, ma dare seri e concreti incentivi alle giovani coppie” che desiderano mettere su famiglia ma a causa della crisi non riuscirebbero a garantire uno stile di vita dignitoso ai propri figli.
Massimo Lucidi aggiunge che “le politiche da attuare per la famiglia non devono essere dei bonus (come gli 80 € di Renzi, ndr) ma seri incentivi che non guardino alle prossime elezioni ma alle prossime generazioni”.
Insomma, per riportare la crescita economica in Italia è necessario recuperare il patrimonio demografico perduto rilanciando la natalità e valorizzando la famiglia tradizionale, l’unico vero motore di ogni nazione. Stravolgere il fragile cervello degli adolescenti con la subdola teoria del gender, la quale pone le basi per la pansessualità, serve solo a fare il gioco della finanza elitaria desiderosa di un mondo marionetta, con i fili nelle sue mani, aumentando i consumi, impoverendo le famiglie e concentrando la ricchezza nei burattinai mondiali.