• +39 339 8772770
  • info@massimolucidi.it

Archivio dei tag America’s Cup Village

USIT E’…

Una company di diritto americana basata nello Stato della Florida, con una succursale a Manhattan nella Trump Tower, perché nord e sud dell’USA, il mondo del business e del leisure sono due facce della stessa medaglia.

USIT è composta da grandi personalità, tra le quali spiccano certamente le seguenti figure: Massimo Lucidi, 43 anni, esperto di marketing internazionale, giornalista e grande public relation Man della comunicazione.

Dopodiché troviamo; Stefano Cervati, 42 anni, industriale bresciano ed imprenditore poliedrico arricchito da talento e nobiltà d’animo che manifesta anche con interesse al campo artistico.

Infine abbiamo il grande George Guido Lombardi, nato in Svizzera da padre italiano, parla correttamente la lingua degli affari in italiano, inglese e francese; vive nel suo appartamento nella Trump Tower con un vicino diventato presidente che frequenta da oltre trent’anni e che incontra anche a Mar a Lago, dove ha pure casa.

Inutile dire che si occupa di business, non solo immobiliari, dalla nascita.

Il nostro impegno è quello di essere Business Introducer; una figura questa regolamentata in USA che studiando i mercati e le opportunità è in grado di concretizzarle per ciascuna impresa e professionista coinvolti nel matching derivante dalla propria attività di networking.

Due termini che ci contraddistinguono per l’appunto sono: NET WORKING e NET REPUTATION.

La prima riguarda il valore del lavoro ed il confronto con il prossimo, la seconda invece la più alta forma di reputazione che deriva dalle capacità di racconto che Google offre alla tua persona, iniziativa, professione ed impresa.

I nostri obbiettivi sono quelli di: cogliere e creare opportunità in America per le Eccellenze italiane, aziende e professionisti.

Dare una chance, raccontando il Merito del Talento italiano creando momenti d’incontro e formazione personale, ma pure di networking e business, crescita commerciale e dei fatturati.

Questo è il lavoro del business introducer sopracitato.

Il nostro compito è quello di studiare i dossier dei vari candidati, intervistando proprietari e manager e verificando company profile e budget, documenti e piani di sviluppo, USIT institute sottopone al vaglio dei propri interlocutori istituzionali privilegiati una serie di considerazioni che possano o meno valorizzare il tipo di intervento.

I candidati che superano questa premessa/analisi vengono invitati a sottoscrivere la linea di azione suggerita per la quale nasce un rapporto fiduciario verificabile a tempo con una qualificazione economica largamente ancorata ai risultati.

Tutto questo viene portato alla luce con il “Premio Eccellenza Italiana”, ideato dal già citato in precedenza giornalista Massimo Lucidi, il quale premio il giorno 14 ottobre 2017 giungerà alla sua quarta edizione.

Inutile parlare del prestigio riguardante questo premio che è nato con l’obbiettivo di premiare l’Italia del merito: professionisti, aziende, imprenditori e prodotti italiani che meritano di essere conosciuti per la propria storia fatta di Passione, Impegno e Ricerca del Bello del Buono e del Giusto.

Il racconto del premio, e delle aziende e professionisti a esso collegati, si sviluppa in numerosi occasioni capaci di sviluppare net reputation e networking: dall’apertura delle Nomination a Miami, fissata nella terza settimana di luglio, alle attività di promozione istituzionale in Italia in Parlamento. Con incontri, forum e convegni dedicati al Premio ed eventi sui territori locali.

Il Premio sviluppa reputation e in generale reti di business e relazioni d’affari, anche internazionali.

La giuria del palco sarà così composta: Santo Versace, Philippe Daverio, Stefano Zecchi, Luca Piretta, l’ambasciatore Giulio Terzi, l’avvocato Arthur J Furia, gli imprenditori Franco Nuschese e George Guido Lombardi.

Eventi imminenti molto importati sono invece quelli: del 24 Aprile in Trump Tower, importante momento di networking tra imprese e professionisti italiani e americani, un confronto tra “made in Italy” e territorio Oltre Oceano che chiedono ed apprezano l’italianità come valore.

Ed infine quello del giorno seguente: 25 Aprile 2017 incontri istituzionali a Washington D.C.

 

 

Intervista Radio kissKiss

Grandi ospiti con Mariasilvia Malvone al Villaggio dell’America’s Cup, Massimo Lucidi, che ci ha parlato del Salotto dell’Eleganza, e il Principe Guglielmo Giovannelli Marconi.

Di seguito il link del file audio dell’ intervista a Radio Kiss Kiss:

massimo-lucidi-principe-guglielmo-marconi-12-4-2012RADIO_KISSKISS

Guglielmo Marconi racconta l’Innovazione

MARCONIBuon gusto e il rapporto con il Mare del nonno Giovedi 12 ore 12 alla Cassa Armonica America’s Cup Village

 

Con Marconi il Villaggio della Coppa America a Napoli si trasforma in “Salotto dell’Eleganza”

La Coppa America a Napoli offre un momento importante di riflessione e di confronto sui Valori che la animano e la scelta di ospitare il Salotto dell’Eleganza, l’ambiente esclusivo pensato da Massimo Lucidi che realizza per l’occasione l’originale conversazione con Guglielmo Marconi, va proprio in questo senso.

Giovedi 12 nel programma ufficiale della Coppa America a Napoli alle ore 12 alla Cassa Armonica, nell’area pubblica del Villaggio realizzato ad hoc, nella Villa Comunale di Napoli, atleti, giornalisti e invitati incontreranno Guglielmo Giovannelli Marconi, il nipote diretto del grande scienziato, inventore e gentiluomo. Guglielmo Marconi studiò la trasmissione delle onde fino a inventare la radio ma pure il primo cellulare della storia, “il cellularone” del 1937; un gigante che cambiò il mondo e che visse esperienze uniche come quella di ritrovarsi nel 1912 a New York dove, al porto fu riconosciuto e ringraziato dai superstiti del Titanic, soccorsi proprio dai segnali radio, di sos, inviati dai coraggiosi e capaci marconisti.

 

Guglielmo Marconi, sarà ricordato nel salotto dell’eleganza però come gentiluomo, intellettuale, uomo di mare… Amico di Puccini e D’Annunzio ma pure di Churchill, Roosvelt e Charlie Chaplin,  Marconi aveva un rapporto speciale con l’esperienza del viaggio, col mare. Tanto da fare uno straordinario giro del mondo nel 1933.

Il mare che fu fonte di ispirazione ma pure palcoscenico delle straordinarie conquiste tecnologiche, delle sfide uomo-natura fatte soprattutto di conoscenza e di rispetto, accomuna l’esperienza di Guglielmo Marconi con le giornate di sfida della Coppa America dove equipaggi preparati e temprati alle difficoltà del mare e barche sempre più tecnologicamente avanzate puntano a migliorare e migliorarsi. Tutto però con grande fair play, classe ed eleganza.

Nato su iniziativa del giornalista economico Massimo Lucidi, il salotto dell’eleganza ha visto alternarsi in incontri e conversazioni personaggi famosi e davvero distintivi nel panorama dell’eleganza e del buon gusto. Punto di riferimento esclusivo per discussioni sul settore moda grazie alla presenza e al rapporto con stilisti, designer, imprenditori globali e internazionali – giusto qualche nome di quelli che hanno accettato l’invito di Massimo Lucidi, Elio Fiorucci, Santo Versace, Romeo Gigli, Mario d’Urso – il Salotto dell’Eleganza con la Carta dell’eleganza lanciata a dicembre scorso con Peppino di Capri e Dario Esposito il patron del rinomato atelier Magnifique, vero tempio di eleganza maschile, punta ai giovani napoletani e al dialogo generazionale tra gentiluomini.