• +39 339 8772770
  • info@massimolucidi.it

Category ArchiveAttivita’ ed Eventi

Premio Eccellenza Italiana a Danilo Iervolino, per la sezione Università

Danilo Iervolino, fondatore e presidente dell’Università Telematica Pegaso, nonchè della holding Multiversity sarà insignito del Premio Eccellenza Italiana nella sezione Università. Lungimirante imprenditore nel mondo della formazione, la sua creatura, un’ateneo online, ha aperto le strade ad un nuovo concetto di formazione.

 
L’idea, che lui stesso racconta esser nata in seguito ad un’esperienza americana, si basa su un principio fondamentale: il sapere come risorsa condivisa e a disposizione di tutti. È così che dà vita all’ateneo Pegaso e successivamente, ai progetti didattici su innovazione e mondo delle imprese, con cui da anni dialoga. Significativo il recente accordo con Agidae di Padre Franco Ciccimarra per la realizzazione di un’unica piattaforma di didattica erogativa a distanza per tutte le scuole paritarie. La premiazione avverrà venerdì 16 ottobre. p.v. alle ore 15.00. Convegni e premiazioni e al termine, cena di gala. “Eccellenza Italiana”, dedica un pomeriggio a coloro che si sono contraddistinti per idee innovative, talento, promozione del territorio e creazione di posti di lavoro. Un pomeriggio denso di cultura e di voglia di fare e di ricominciare dopo un periodo di “stop forzato”.
 
Il Premio Eccellenza Italiana racconta l’Italia del Merito e del Talento. Nato nel 2014 da un’idea del giornalista Massimo Lucidi, ogni anno si riunisce a Washington DC per celebrare gli Italians che meritano di essere raccontati: un valore ben oltre la statuetta. Ancor più al tempo del Covid. Dove il Premio non lascia ma raddoppia. Si continua a riunire a Washington DC ma anche a Roma in un palazzo del Vaticano per “organizzare la Speranza e guardare con Fiducia il Futuro”.
 
 

Premio Eccellenza Italiana ad Annamaria Boniello, giornalista impegnata nella divulgazione e promozione del territorio caprese

Annamaria Boniello, giornalista, impegnata da oltre vent’anni a raccontare Capri, insignita del Premio Eccellenza Italiana nella sezione Giornalismo.

 
Una donna che con la sua attività professionale ha offerto un notevole contributo alla narrazione di Capri, meta che ogni anno ospita e attrae milioni di persone da tutto il mondo.
 
Da corrispondente di diverse testate giornalistiche, tra cui Paese Sera, Il Mattino e Panorama all’attività di pubbliche relazioni, fino a quella di promozione territoriale con enti ed Istituzioni, Annamaria Boniello racconterà alla platea selezionata e distanziata in collegamento con Washington DC, all’interno del prestigioso Palazzo extraterritoriale San Carlo ai Catinari, una Capri densa di miti e freschi ricordi.
 
Il Premio Eccellenza Italiana racconta l’Italia del merito e del talento. Nato nel 2014 da un’idea del giornalista Massimo Lucidi, ogni anno si riunisce a Washington DC per celebrare gli Italians che meritano di essere raccontati: un valore ben oltre la statuetta. Ancor più al tempo del Covid. Dove il Premio non lascia ma raddoppia, continuandosi a riunire a Washington DC ma anche a Roma in un palazzo del Vaticano per “organizzare la Speranza e guardare con Fiducia il Futuro”.
 
 

Premio Eccellenza Italiana al medico nefrologo Loreto Gesualdo, sezione Medicina

Una ventata di speranza e di aria nuova sull’Italia, che spira su professionalità che si impegnano per il successo e per la rinascita delle proprie imprese e del territorio, nonostante le difficoltà e in un’Italia che punta sulle proprie eccellenze, dopo l’inevitabile crisi causata dal coronavirus. È a loro che si rivolge e per loro che nasce il premio Eccellenza Italiana, che si terrà a città del Vaticano, il 16 ottobre p.v. alle ore 15.00.

 
Per la sezione Medicina del premio “Eccellenza Italiana”, sarà insignito Loreto Gesualdo 
distintosi nel corso della sua lunga carriera per aver aperto una nuova frontiera scientifico-accademica, per la cura e la prevenzione delle malattie nell’ambito della Nefrologia; un settore nel quale la Scuola di Medicina Pugliese – arricchita dalla neo apertura della Scuola di Taranto – è riconosciuta a livello internazionale. A testimonianza di ciò, l’ambìto riconoscimento riservato al Prof. Gesualdo, al quale è stata affidata la Presidenza del congresso europeo 2020 di Nefrologia.
 
Il Premio “Eccellenza Italiana” racconta l’Italia del Merito e del Talento. Nato nel 2014 da un’idea del giornalista Massimo Lucidi, ogni anno si riunisce a Washington DC per celebrare gli Italians che meritano di essere raccontati: un valore ben oltre la statuetta. Ancor più al tempo del Covid, dove il Premio non lascia ma raddoppia: si continua infatti a riunire a Washington DC ma anche a Roma, in un palazzo del Vaticano per “organizzare la Speranza e guardare con fiducia il futuro”.
 
 
 

Tra i premiati anche “l’uomo in bianco” che ricorda Papa Woytila a 100 anni dalla nascita

Il Ben 4 dei 14 vincitori della settima edizione del Premio Eccellenza Italiana fanno parte della lunga filiera della industria cinematografica.

 

Il Premio Eccellenza Italiana, prestigioso riconoscimento nato 7 anni fa a Washington al Cafe Milano di Franco Nuschese, sarà consegnato venerdì pomeriggio a Roma a Sandra Milo quale omaggio alla Carriera; al famoso produttore di Hollywood l’italo americano Andrea Iervilino e a due professioniste la scrittrice Marta Michelini e la regista Carlotta Bernabei che hanno lavorato a “l’uomo in bianco”.

 

Una serie di rai premium andata in onda anche su RaiUno per raccontare la vita dei Papi del 900 specie quella di Giovanni Paolo II. L’elezione a Papa, di Wojtyla nel 1978 sarà ricordata nell’evento del Premio che ricorre lo stesso giorno, il 16 ottobre, in questo anno nel quale ricorrono i 100 anni dalla nascita del grande Papa polacco. Una coincidenza forte che il Comitato del Premio, il suo ideatore il giornalista Massimo Lucidi ricordano con questo video emozionale..

 

 

 

Anche Tonino Lamborghini, Presidente del Premio Eccellenza Italiana, è coinvolto in iniziative nell’ambito cinematografico: è in produzione, infatti, il film dedicato alla storia del padre, Ferruccio Lamborghini, tratto da uno dei 5 volumi di Tonino Lamborghini, dal titolo: “Ferruccio Lamborghini, la storia ufficiale” (ed. Minerva).

 

 

Presidente Anvur, Antonio Felice Uricchio, riceve il Premio Eccellenza Italiana per la sezione Ricerca, edizione 2020

Il prestigioso incarico alla Presidenza dell’Anvur (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca) e l’esperienza sessennale come Magnifico Rettore dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”; sono i fattori determinanti della candidatura di Antonio Felice Uricchio

Torna nella settimana dedicata a Cristoforo Colombo il Premio Eccellenza Italiana. A Washington si conferma la cerimonia di premiazione che al tempo del Covid “raddoppia”: anche a Roma ci si riunisce vincendo l’impossibilità del viaggio. Grazie all’ospitalità del Palazzo extraterritoriale San Carlo ai Catinari dei Padri Barnabiti, Roma risponde alla chiamata di raccontare le eccellenze tra imprese e professioni, competenze e talenti, anche giovani che puntano a crescere e migliorarsi. Un’idea nata da 7 anni fa dal giornalista Massimo Lucidi che ogni anno raduna a Washington DC decine di protagonisti di storie di merito e di talento, in una settimana dedicata a Colombo e all’Italia.
“In questo tempo portiamo una ventata di speranza e di aria nuova sull’Italia, che guarda a professionalità che si impegnano per il successo e la rinascita delle proprie imprese e del territorio”: è questo il messaggio incoraggiante dell’ideatore Massimo Lucidi con il quale si apre la settima edizione del Premio Eccellenza Italiana.
Dopo un triennio con Santo Versace e un triennio con George Guido Lombardi adesso lo scettro della presidenza del premio passa a Tonino Lamborghini, che insieme a Massimo Lucidi guida i comitati del Premio, in Italia e nel mondo per “organizzare la Speranza”. Un’espressione che assieme alla data richiama un grande testimone del nostro tempo: Il 16 ottobre giorno in cui si ricorda l’elezione a Pontefice di Giovanni Paolo II , nell’anno del centenario della nascita. Un riferimento forte che si ritrova pure nei vincitori. Tra le eccellenze premiate infatti, Carlotta Bernabei e Martha Michelini regista e autrice della serie televisiva Rai “L’Uomo in Bianco”, dedicato a 4 Papi del novecento tra cui Wojtyla, vincitrici nella ricca sezione Cinema del premio. Il premio alla carriera andrà quest’anno all’attrice Sandra Milo, mentre per la sezione industria cinematografica sarà premiato il produttore Andrea Iervolino, anch’esso in linea con il tema del premio, dopo essere riuscito a far recitare Papa Francesco in persona in uno spezzone di un suo film. 
L’evento che si terrà a Roma il 16 ottobre, sarà svolto nel pieno rispetto delle normative italiane sul Covid, pur ribadendo l’extraterritorialità Palazzo San Carlo ai Catinari. In collegamento con Washington DC dove si riunisce il comitato USA del Premio, ci sarà Amy Riolo scrittrice, chef e giornalista enogastronomica nonchè anima di questo gruppo accomunato a quello italiano, dall’analoga voglia di fare, di non fermarsi e mantenere un forte legame tra le due sponde atlantiche. Ad essere premiati in collegamento da Stellina in DC saranno: Constance Morella e Giancarlo Chiancone, Margaret Cuomo da NYC e Giuseppe Castiello da Miami. La co-conduzione sarà affidata ad Amy Riolo e Massimo Lucidi si alterneranno nei collegamenti televisivi oltreoceano, (offerti da America Oggi TV) per insignire i vincitori assegnare Premi, Benemerenze e Presidi di eccellenza.

PRESS RELEASE PREMIO ECCELLENZA 2020: L’ora dell’eccellenza vince al tempo del Covid. IL PREMIO ECCELLENZA ITALIANA RADDOPPIA TRA ROMA E WASHINGTON DC

 
IL PREMIO ECCELLENZA ITALIANA RADDOPPIA TRA ROMA E WASHINGTON DC 
 
Torna nella settimana dedicata a Cristoforo Colombo il Premio Eccellenza Italiana. A Washington si conferma la cerimonia di premiazione che al tempo del Covid “raddoppia”: anche a Roma ci si riunisce vincendo l’impossibilità del viaggio. Grazie all’ospitalità del Palazzo extraterritoriale San Carlo ai Catinari dei Padri Barnabiti, Roma risponde alla chiamata di raccontare le eccellenze tra imprese e professioni, competenze e talenti, anche giovani che puntano a crescere e migliorarsi. Un’idea nata da 7 anni fa dal giornalista Massimo Lucidi che ogni anno raduna a Washington DC decine di protagonisti di storie di merito e di talento, in una settimana dedicata a Colombo e all’Italia.
 
“In questo tempo portiamo una ventata di speranza e di aria nuova sull’Italia, che guarda a professionalità che si impegnano per il successo e la rinascita delle proprie imprese e del territorio”: è questo il messaggio incoraggiante dell’ideatore Massimo Lucidi con il quale si apre la settima edizione del Premio Eccellenza Italiana.
 
Dopo un triennio (2013-2016) con Santo Versace e il triennio successivo (2016-2019) con George Guido Lombardi, adesso la presidenza passa a Tonino Lamborghini, Presidente Onorario del Premio Eccellenza Italiana. Tra le volontà di Massimo Lucidi, questa edizione (2020) vuole “organizzare la Speranza” in Italia e nel mondo. 
Un’espressione che assieme alla data richiama un grande testimone del nostro tempo:
Il 16 ottobre giorno in cui si ricorda l’elezione a Pontefice di Giovanni Paolo II , nell’anno del centenario della nascita. Un riferimento forte che si ritrova pure nei vincitori.
Tra le eccellenze premiate infatti, Carlotta Bernabei e Martha Michelini regista e autrice della serie televisiva Rai “L’Uomo in Bianco”, dedicato a 4 Papi del novecento tra cui Wojtyla, vincitrici nella ricca sezione Cinema del premio. 
Il premio alla carriera andrà quest’anno all’attrice Sandra Milo, mentre per la sezione industria cinematografica sarà premiato il produttore Andrea Iervolino, anch’esso in linea con il tema del premio, dopo essere riuscito a far recitare Papa Francesco in persona in uno spezzone di un suo film. 
 
L’evento che si terrà a Roma il 16 ottobre, sarà svolto nel pieno rispetto delle normative italiane sul Covid, pur ribadendo l’extraterritorialità Palazzo San Carlo ai Catinari. In collegamento con Washington DC dove si riunisce il comitato USA del Premio, ci sarà
Amy Riolo scrittrice, chef e giornalista enogastronomica nonchè anima di questo gruppo accomunato a quello italiano, dall’analoga voglia di fare, di non fermarsi e mantenere un forte legame tra le due sponde atlantiche. Ad essere premiati in collegamento da Stellina in DC saranno: Constance Morella e Giancarlo Chiancone, Margaret Cuomo da NYC e Giuseppe Castiello da Miami.
La co-conduzione sarà affidata ad Amy Riolo e Massimo Lucidi si alterneranno nei collegamenti televisivi oltreoceano, (offerti da America Oggi TV) per insignire i vincitori assegnare Premi, Benemerenze e Presidi di eccellenza. 
Tanti i nomi coinvolti. Tra i premiati: per la ricerca Antonio Uricchio presidente di Anvur; per la medicina Loreto Gesualdo, Preside della facoltà di Medicina Uniba; Danilo Iervolino per la sezione università; Antonio Cogliandro presidente di Capital Markets Consulting per la Finanza; Francesco Morra Sindaco di Pellezzano per il marketing territoriali; la giornalista Annamaria Boniello e lo scrittore Luca Marfé; Andrea Colla neo presidente di Coldiretti Veneto per la start up San Marco Venezia 1204; per la sezione management Armando Perrone di Leonardo Leone Group.
 

 

 

FOR IMMEDIATE RELEASE

Media Contact:

Lisa M. Comento

PR/Marketing Coordinator

Premio Eccellenza Italiana

(202) 431-8027

Lisa.comento@gmail.com

IN RESPONSE TO COVID RESTRICTIONS, THE ANNUAL IITALIAN EXCELLENCE AWARD HOLDS SIMULTANEOUS CEREMONIES IN ROME AND WASHINGTON DC FOR THE FIRST TIME EVER!

 

 IN HONOR OF NATIONAL ITALIAN AMERICAN HERITAGE MONTH, THE PRESTIGIOUS PREMIO ECCELLENZA ITALIANA AWARD CEREMONIES CONTINUE IN BOTH ITALY AND THE US WITH SMALL, COVID-COMPLIANT EVENTS AND SIMULTANEOUS BROADCASTING.

 

WASHINGTON, DC   Since travel restrictions have made it impossible to hold the annual Premio Eccellenza Awards in  the United States alone, the committee has decided to offer two simultaneous ceremonies.  One will be held in Washington, DC, and the other in Rome Italy. Thanks to the hospitality of the Barnabite Fathers’ San Carlo ai Catinari extra-territorial building, Rome will witness the excellence of businesses and professions, skills and talents, including young people who aim to grow and improve. The idea for the award was born 7 years ago by journalist and Lucidi Communication Corporation CEO Massimo Lucidi.  Each year Mr. Lucidi gathers dozens of protagonists of tales of merit and talent in Washington DC, duing the month dedicated to Italian-American Heritage.

 

“In this time we bring a breath of hope and new air to both the United States and Italy, which look to professionalism that is committed to the success and rebirth of their businesses and world-wide networking,” encourages the award – creator Massimo Lucidi with the quote which will be used to open the seventh edition of the Italian Excellence Award.

 

After three years with Santo Versace and three years with George Guido Lombardi now the scepter of the award’s presidency passes to Tonino Lamborghini, who, together with Massimo Lucidi, leads the committees of the Award, in Italy and in the world to “organize Hope” .

An expression that together with the date recalls a great witness of our time:

October 16, the day in which the election of Pope John Paul II is commemorated, in the year of the centenary of his birth. A strong reference that is also found in the winners.

In fact, among the awarded excellences, Carlotta Bernabei and Martha Michelini director and author of the Rai television series “L’Uomo in Bianco”, dedicated to 4 Popes of the twentieth century including Wojtyla, winners in the rich Cinema section of the award.

The Lifetime Achievement Award will go to actress Sandra Milo this year, while for the film industry section the producer Andrea Iervolino will be awarded, also in line with the theme of the award, after having succeeded in having Pope Francis act in person in one excerpt of one of his films.

The event, which will be held in Rome on October 16, will be held in full compliance with Italian regulations on Covid, while reaffirming the extra-territoriality of Palazzo San Carlo ai Catinari. In connection with Washington DC where the US Award committee meets, there will be an additional, small, Covid-compliant ceremony.    The American awards ceremony will be hosted by award-winning author, chef and television personality Amy Riolo, who is also the soul of the American committee and has a strong desire to create links between the two Atlantic shores.

 

The American ceremony will be held at  the award-winning Stellina Pizzeria.  The award-recipients will be: Former Congresswoman/Ambassador Constance Morella, Dr. Giancarlo Chiancone, Margaret I Cuomo, MD from NYC, Anonio Matarazzo and Chef Matteo Venini, co-owners of Stellina, and Giuseppe Castiello from Miami.  Opening remarks will be made by Fr. Ezio Marchetto, Pastor of Holy Rosary Church. Dr. Antonella Discepolo Chiancone, founder of Tenderness,  will discuss the important advancements in providing emotional education for children in both Italy and the United States.

 

The co-conduction will be entrusted to Amy Riolo and Massimo Lucidi who will alternate in the overseas television links, (offered by America Oggi TV) to award the winners to assign prizes, merits and principals of excellence.  Among the winners: Antonio Uricchio president of Anvur for research; for medicine Loreto Gesualdo, Dean of the Uniba Faculty of Medicine; Danilo Iervolino for the university section; Antonio Cogliandro president of Capital Markets Consulting for Finance; Francesco Morra Mayor of Pellezzano for territorial marketing; the journalist Annamaria Boniello and the writer Luca Marfé; Andrea Colla, new president of Coldiretti Veneto for the start-up San Marco Venezia 1204; for the management section Armando Perrone of Leonardo Leone Group.

 

For more information about the award ceremony, please email Amy Riolo at amy@amyriolo.com.

 

 

 

START ART MOSTRA EVENTO PAOLO DE CUARTO di INTERNATIONAL BROKER ART 16.07.2020 inizio ore 19:00 Banco Preziosi Nazionale Via Roberto Bracco, 27 Napoli

ARTE, SOLIDARIETÀ E… MARADONA.
La “Cultura di Napoli” degli ultimi 40 anni va in mostra. In un evento unico, curato, selezionato ma che resta popolare e aperto al tempo del Covid. Quale migliore sintesi per la nostra città, capitale mondiale dell’arte e dell’arte contemporanea, realizzare nel centro storico patrimonio dell’UNESCO una mostra evento che celebra MARADONA e il grande Napoli, con un’opera di Paolo De Cuarto, offrendo la solidarietà ai bambini del progetto sociale “Non toccate i bambini”. Arte, solidarietà e Maradona sono le tre parole che possono rappresentare in estrema sintesi la cifra che Napoli potrebbe offrire al mondo per distinguersi e valorizzarsi in un mondo che si fa sempre più globale e complesso. Più competitivo e incerto. L’Arte crea Valore. Parla alle generazioni. Promuove la cultura del Bello. Con i fatti. Con il mercato delle idee. Produce ricchezza che viene distribuita sulla base del Talento e del Merito. Una ricchezza che dura nel tempo. Il Valore di un Bene Rifugio. La Solidarietà dà senso alla Vita. Aiutare, aprirsi al prossimo fa sempre bene prima di tutto a se stessi. Si entra nella Storia aiutando chi merita. A volte fare un passo indietro per incoraggiare il prossimo ci consente di preparare la strada al salto. Occorre visione e coraggio per essere realmente solidali con il prossimo. E la Carità è una mano invisibile, un moto del cuore. Maradona cosa aggiunge a questo ambizioso ragionamento? Maradona è Passione che assieme a Interesse è un elemento fondamentale dell’economia che ne spiega la forza e i limiti.  Sia della micro che della macro economia. Maradona significa Passione; ben oltre il calcio. Molto oltre. E’ Accoglienza. Adesione al Merito. Il talento straordinario del piede di Dio ha trovato casa a Napoli che ha saputo perdonare e accogliere, ma come tutte le madri e le matrigne anche viziare e adulare. Proteggere ed esporre. E comunque vantare. Anziché giudicare e condannare i fenomeni che vengono dal popolo è giunto il momento che gli intellettuali che vivono anche lontano da Napoli si rendano conto che Napoli di mille colori è laboratorio sociale di valenza mondiale per capire l’Uomo. Davvero. Studiarlo e guarirlo dai mali del suo tempo. Un’operazione che per riuscire necessita di attivare tutte le forze culturali endogene votate al Bene, al Bello e al Giusto. Ma far leva anche su quelle esogene che non possono stare ad aspettare sempre che la nottata passi… che i napoletani si liberino da soli. Ma riconoscere e premiare quelli che meritano.  Che soffrono e vanno avanti senza farsi caricature di loro stessi ma performando su stessi dolori e affanni, gioie e successi, ambizioni e speranze del territorio.
Al tempo del Corona Virus, la prima pandemia 4.0, a 50 anni dalla fortunata espressione “Radical Chic” di Tom Wolfe penso che sia venuto il tempo di voltare pagina e iniziare a proporre una narrazione dal basso di quello che accade. Aprendosi realmente alla partecipazione social che fa cadere le barriere di appartenenza.  A Napoli si va per arte non perché si appartiene alla schiera dell’apparire e degli appartenenti ma perché si vuole promuovere un modello culturale ed economico più vero e sostenibile. Più concreto e curioso. Più partecipativo e invasivo… perché è sempre più vero che “il popolo (della rete) ti fa Re”…
E che il più ricco, oggi come ieri e tanto più adesso con il post Covid, il più ricco, è chi non ha niente ma sa dove guardare.
 
START ART è un modello di business innovativo che vede l’arte come completamento dei beni di rifugio, trovando cosi la giusta collocazione nel mondo della finanza alternativa.
Grazie all’intuizione del cavalier Danilo Gigante presidente di International Broker Art e del cavalier Marco Limoncelli presidente di  Banco Preziosi Nazionale, prende vita un nuovo progetto.
Che si fa mostra evento per una sera. Giovedì 16 luglio a Napoli nella prestigiosa sede di BPN spa.
“Dopo un’attenta analisi di mercato effettuata dai nostri tecnici – esordisce Limoncelli –  è emerso che l’opera d’arte, nell’ultimo decennio, ha avuto una crescita significativa, generando un mercato di circa 67 miliardi di dollari annui, ma il dato più interessante è che buona parte di questo mercato lo occupa l’arte contemporanea, con scambi che vanno dal 5.000 ai 50.000 dollari”.
Questi dati abbattono il pensiero comune degli investitori classici che vedono l’arte come forma di investimento per pochi capitalisti (cosa vera se si punta alle grandi opere).
“Oggi siamo lieti di potervi offrire un’altra visione di questo mercato, spostando l’attenzione dalle grandi opere del passato a quelle che saranno le grandi opere del futuro, illustrate dagli artisti contemporanei o meglio emergenti, ricordandovi che tutto ciò che oggi è definito “MODERNO” è stato “CONTEMPORANEO”, e viceversa. Questo ci fa capire che facendo una buona scelta oggi, potrà diventare un grande capitale domani” gli fa eco il Cavalier Gigante.
Ed è per questo motivo che BPN ha deciso di farsi affiancare in questo progetto da un grande analista e specialista dell’arte moderna e contemporanea, INTERNATIONAL BROKER ART, leader nel settore dell’Art Finance, già punto di riferimento come Art Dealer per fondi di investimento, fondazioni e privati collezionisti.
Tutto questo non snatura lo spirito di BPN, ma lo completa, confermando, ancora una volta, che il nostro Team di esperti è sempre in grado di creare per i propri clienti grandi opportunità di investimenti alternativi.
L’opera è stata realizzata in esclusiva per la International Broker Art in occasione della vittoria del Napoli Calcio della Coppa Italia 2020. L’opera andrà all’asta nel corso della serata e il ricavato sarà donato in beneficenza a varie associazioni che si occupano di bambini con problematiche diverse, per il progetto International Broker Art porta avanti da ormai 15 anni, “Non toccate i bambini”.
Saranno inoltre esposte altre 13 opere sempre di Paolo De Cuarto, realizzate in esclusiva per grandi brand italiani che rientrano nel progetto culturale #iosonoitaliano. Partendo dalla visione identitaria del Paese, Gigante suggerisce alle imprese italiane di puntare finalmente al valore del brand: sviluppare una singolare azione di “corporate identity” facendo crescere il capitale immateriale delle imprese coinvolte nel progetto “Art Corporate Collection”.
 

Italians di Massimo Lucidi su America Oggi TV

Italians è l’innovativo format crossmediale televisivo e social ideato da Massimo Lucidi e che va in onda su America Oggi TV grazie alla sinergia con Canale Europa TV di Roberto Salvini. Dirette social e differite su sempre un maggior numero di canali testimoniano il successo di un format anche in termini di spettatori e pubblico raggiunto attraverso l’incrocio di piattaforme social e tv.

Italians nasce per raccontare le storie degli Italiani nel Mondo che meritano. Sono le storie di Talento e di Merito che raccontiamo anche attraverso il #premioeccellenzaitaliana che si realizza a Washington DC e che quest’anno festeggia la settima edizione. “Grazie anche alla nostra idea di TV che si ispira al modello pedagogico e di servizio della RAI di Bernabei per intenderci, perché fare informazione al tempo del Covid 19 e del post epidemia, la prima al tempo 4.0, ci responsabilizza e ci motiva. Non ci piace la TV dominante perchè si è rivelata inadeguata e pericolosa in questo periodo storico; “cattiva maestra televisione” di popperiana memoria spiega Massimo Lucidi

PONTI CULTURALI (SUL WEB) AL TEMPO DI COVID-19

Giovedì 23 Aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro indetta da Unesco, andrà in onda la trasmissione televisiva e web “Ponti culturali” in diretta alle 18, con tanti ospiti, tra cui il direttore del tg 2 Gennaro Sangiuliano.
 
L’appuntamento per gli appassionati della lettura ideato e condotto dal giornalista Massimo Lucidi è sulla TV digitale Canale Europa ed America Oggi TV. La regia del format è curata da Roberto Salvini. Sarà, inoltre, possibile seguire la diretta anche dalla pagina Facebook “MassimoLucidi.it”
L’evento vedrà la partecipazione, oltre il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, di tanti autori come Francesco Serra, Alessandro Iovino, Gennaro Colangelo, Martina Luise, Stanislao De Marsanich, Alessandra Necci, Roberto Race, Tonino Scala e Igor Righetti.
 
L’emergenza Covid-19 ha bloccato tutti in casa. La biblioteca nazionale a Roma non farà più da cornice all’evento, come da programma, ma la voglia di ritrovarsi tra autori,editori e lettori è prevalsa. 
Un libro offre  la possibilità di innalzarsi, di spiegare le ali dell’immaginazione, permettendo di guardare oltre.
Forte di questa consapevolezza, tanti hanno accolto l’invito di Massimo Lucidi, – poliedrico giornalista – di aprire un ponte, culturale, nella giornata mondiale del libro, patrocinata dall’Unesco. E tante associazioni si sono dette pronte sul web a condividere la trasmissione.
Una maratona televisiva sul web, rivolta all’universo della lettura, che raccoglie virtualmente, la grande filiera di professionalità che ruota attorno alla creazione e alla diffusione di un’opera.  
L’iniziativa è dedicata, in questa edizione, al bicentenario dell’Infinito di Leopardi, a cui la stessa casa editrice Intermedia – di Isabella Gambini che interviene all’evento- ha reso omaggio con la pubblicazione, a maggio dello scorso anno, di un volume antologico curato da Cinzia Baldazzi e Maurizio Pochesci che raccoglie i contributi di quarantasette poeti e di quattordici artisti contemporanei italiani “Duecento anni d’infinito. 1819 2019 Poesia e pittura nel bicentenario dell’idillio leopardiano”.
Un omaggio al poeta che ha saputo oltrepassare i limiti imposti dalle costrizioni fisiche, culturali e materiali, fino a saper raggiungere, con la potenza dei suoi versi, l’Infinito; versi che saranno letti dall’attore Simone Poccia.
 

Massimo Lucidi va da Marzullo a Rai1 con Netiquette

 

La puntata andata in onda sabato 26 maggio di Mille e un Libro di Marzullo ha offerto all’autore Massimo Lucidi di presentare Netiquette, il libro best seller di Amazon che parla di educazione ed eleganza sui social. Il tema del galateo sulla rete può sembrare minore, un vezzo in un mondo sempre più social? Non di certo se si pensa alle patologie che ne vengono fuori e che sono state al centro di presentazioni svoltesi in tutta Italia, come il Cyber bullismo e la web dependance. Il vero tema è chiedersi se formiamo i giovani ad una intelligenza critica. Di certo il libro, primo quaderno social affronta bene la tesi di aprire un profilo social e distinguersi per educazione ed eleganza. Fa valore aggiunto.