• +39 339 8772770
  • info@massimolucidi.it

Archivio dei tag fabio rolfi

Un’idea diversa di famiglia

“Finalmente qualcuno difende la famiglia tradizionale” il commento che Massimo Lucidi, attivista delle civiche di Centro Destra, si è lasciato sfuggire ieri sera al termine del terzo ed ultimo incontro organizzato da numerose associazioni bresciane (Albatros, 1000 Patrie, Centro Studi Tommaso Moro, Brescia Tricolore, Popolarismo Europeo, Terre Lombarde, Officine Mentali, Prima i Bresciani) per ragionare sulla famiglia.
Le tematiche toccate nei tre cicli di incontri sono state varie e importanti, dalla teoria del Gender, alle politiche per la famiglia, passando per l’emergenza demografica e il ruolo della famiglia oggi.
Gli ospiti, molti ed autorevoli, sono stati il prof. Massimo Gandolfini, il dott. Invernizzi, il prof. Ettore Gotti Tedeschi, il dott. Pino Morandini, il Coordinatore Cittadino di Forza Italia Paolo Fontana, l’Assessore Regionale Viviana Beccalossi e il Consigliere Regionale Fabio Rolfi.
Un seminario di incontri necessario in questo momento storico nel quale la famiglia è quotidianamente sotto attacco da ogni dove.
Da diversi anni, oramai, il saldo demografico italiano è in negativo. Dal 2008 l’Italia è stata colpita da una crisi economica che non accenna a cessare. Due situazioni di crisi: una demografica l’altra economica. Correlazione?
Secondo il prof. Gotti Tedeschi sì. Il problema economico, infatti, “non è la causa della denatalità, – afferma Gotti Tedeschi – bensì è la conseguenza. La crisi economica è data dal crollo della natalità”.
La situazione è drammatica in tutta Europa, non solo in Italia, tant’è vero che dal 25 al 28 maggio si è tenuto a Budapest il Family Summit, al quale hanno partecipato molteplici esponenti politici italiani.
Molti non vedono la luce in fondo al tunnel della crisi, come Morandini che dichiara di invertire la rotta subito “altrimenti per l’Italia sarà la fine e si avranno milioni di italiani sulla soglia della povertà”.
“La soluzione alla denatalità – esordisce Rolfi – non è importare milioni di nuovi “schiavi” chiamati profughi, ma dare seri e concreti incentivi alle giovani coppie” che desiderano mettere su famiglia ma a causa della crisi non riuscirebbero a garantire uno stile di vita dignitoso ai propri figli.
Massimo Lucidi aggiunge che “le politiche da attuare per la famiglia non devono essere dei bonus (come gli 80 € di Renzi, ndr) ma seri incentivi che non guardino alle prossime elezioni ma alle prossime generazioni”.
Insomma, per riportare la crescita economica in Italia è necessario recuperare il patrimonio demografico perduto rilanciando la natalità e valorizzando la famiglia tradizionale, l’unico vero motore di ogni nazione. Stravolgere il fragile cervello degli adolescenti con la subdola teoria del gender, la quale pone le basi per la pansessualità, serve solo a fare il gioco della finanza elitaria desiderosa di un mondo marionetta, con i fili nelle sue mani, aumentando i consumi, impoverendo le famiglie e concentrando la ricchezza nei burattinai mondiali.

Disordine pubblico, criminalità e terrorismo: quale autoprotezione?

Mercoledì 7 giugno, presso il Pirellone di Milano, si è tenuto un convegno nel quale si è discusso circa la miglior autoprotezione dai pericoli che hanno investito l’umanità, il disordine pubblico, la criminalità e il terrorismo.
Poiché ci è stato fatto (e tuttora ci fanno) credere che, soprattutto il terrorismo oggi in Europa, sono la normalità con la quale dobbiamo abituarci a (con)vivere, il Tenente Carotenuto ha scritto un’ottima guida all’autoprotezione da tutti questi barbari fenomeni. “Disordine pubblico, criminalità e terrorismo: guida all’autoprotezione” questo il libro scritto dal Carotenuto, e presentato a Milano in occasione del convegno, nel quale il Tenente ci spiega come autoproteggerci, appunto, ad esempio durante i nostri spostamenti in auto, dove ci consiglia di “bloccare le portiere e i finestrini”, se l’auto è in marcia, e di lasciare, a veicolo fermo, almeno “2.5 metri, tra il veicolo che si conduce e quello che precede” così da poter “svicolare agevolmente in caso di pericolo”. Poiché non di solo auto vive l’uomo, il Carotenuto ci ha ben descritto anche i comportamenti da osservare per la sicurezza in casa e in hotel e durante gli spostamenti a piedi. Inoltre espone il terrorismo, dalle sue origini ai giorni nostri, invitando ad “adottare idonee misure di autoprotezione”, nonostante che “prevenire gli attacchi […] spetta ai servizi di intelligence e alle forze di polizia”.
Un libro molto interessante, ma soprattutto molto utile per la vita quotidiana di ciascuno di noi. Notevolmente interessanti anche le appendici di approfondimento nelle quali l’autore sviluppa specifici argomenti, come gli apparati ricetrasmittenti e telefoni, le conseguenze psicologiche di una violenza sessuale, il modo in cui fronteggiare eventi traumatici e di terrorismo sui bambini, e altro.
A presentare il libro, e ad intervenire su tematiche di sicurezza, oltre al già citato autore Tenente Mario Carotenuto, Ambasciatore del Sovrano Ordine di Malta presso la Repubblica Araba d’Egitto, anche Marco Tizzoni e Fabio Rolfi, Consiglieri in Regione Lombardia, Gianantonio Girelli, Consigliere e Presidente della Commissione Antimafia in Regione Lombardia, Luciano Ponzi, investigatore privato, e George Lombardi, politologo americano reduce dal G7 di Taormina. Moderatore della serata il giornalista economico Massimo Lucidi, il quale ha dichiarato che tale libro “ha il pregio di utilizzare un carattere scientifico rispetto ad un tema di grande attualità”, e inoltre “sommando tale carattere con l’esperienza di Carotenuto – continua Massimo Lucidi – si ottiene il risultato di offrire al lettore una riflessione fredda, aumentando, così, il proprio grado di consapevolezza al netto dell’emotività”.

A Brescia la Maglie e Lombardi parlano di Trump da vicino. Iniziativa di Massimo Lucidi con Stefano Cervati e Marco Arturi. Nasce USIT Institute per business e Un Ponte per Trump per fare cultura

Venerdì 17 marzo Brescia ha ospitato all’Hotel Vittoria l’evento di presentazione del libro @realDonaldTrump, scritto da Maria Giovanna Maglie nel quale descrive il reale uomo che lo scorso 20 gennaio si è insediato al 1600 di Pennsylvania Avenue.
La serata è stata ideata e condotta dal giornalista Massimo Lucidi e ha visto tra gli ospiti, oltre l’autrice del libro, il consigliere Regionale Fabio Rolfi e il Presidente dell’associazione “Un Ponte per Trump” Marco Arturi. L’intervento finale è stato affidato al Politologo Americano George G. Lombardi.
La serata è stata supportata da USIT INSTITUTE una società Americana, che fa riferimento all’industriale bresciano Stefano Cervati assieme proprio a Massimo Lucidi e George Lombardi, che realizza il ponte di opportunità tra l’Italia e l’America; un ponte ideale che si attua grazie all’Associazione “Un Ponte per Trump” presieduta da Marco Arturi.

Comunicato Stampa:”Modello Trump per la Lombardia e l’Italia” – Brescia 17 Marzo ore 19:00

“Modello Trump per la Lombardia e l’Italia” è il confronto che si svolgerà venerdì 17 marzo alle ore 19.00 all’hotel Vittoria a Brescia alla presenza di personalità che, da tempo, si sono occupate del nuovo Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Fra questi Maria Giovanna Maglie, autrice del libro @realDonaldTrump e che aveva chiaramente previsto la vittoria sul Blog Dagospia.it, e George Guido Lombardi, politologo americano assurto agli onori della cronaca politica mondiale come amico e vicino di casa del neo Presidente Statunitense e ideologo dei movimenti “Sovranisti e Popolaristi”. A fare gli onori di casa per Brescia l’assessore al Territorio di Regione Lombardia Viviana Beccalossi e il consigliere Fabio Rolfi, presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia.  A moderare l’incontro il giornalista economico Massimo Lucidi, promotore dell’Associazione “Un Ponte per Trump” assieme all’imprenditore Marco Arturi.

“Negli Stati Uniti, dopo sole poche settimane dall’insediamento di Donald Trump, si stanno già intravedendo i primi risultati derivanti da una politica decisionista e pragmatica. Più posti di lavoro, protezionismo equilibrato del mercato interno, più sicurezza e meno immigrazione. Sono onorato di aver promosso la realizzazione di un convegno al quale parteciperanno relatori di così alto profilo, in primis la collega Maglie che si conferma una professionista coraggiosa e anticonformista. E George Lombardi che ha saputo trasformarsi da Amico a raffinato analista politico del fenomeno Trump tanto da essere riferimento ideologico per i tanti movimenti Sovranisti e Popolaristi europei. Nel tempo stesso George e’ tra quei pochissimi italiani a parlarsi col Presidente degli Stati Uniti e questo apre scenari a favore dell’italianità e dell’Eccellenza produttiva e professionale nel mondo che tanto assieme proviamo a incoraggiare col Premio Eccellenza Italiana” dichiara Massimo Lucidi

Comunicato Stampa: Incontro “Trump, l’Italia e la Lombardia” – Giovedì 16/03/17 ore 18:00 – Palazzo Pirelli

“Trump, l’Italia e la Lombardia” è il confronto che si svolgerà giovedì 16 marzo alle ore 18.00 presso la sede del Consiglio Regionale della Lombardia a Palazzo Pirelli, alla presenza di personalità che, da tempo, si sono occupate del nuovo Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

 Fra questi Maria Giovanna Maglie, autrice del libro @realDonaldTrump, George Guido Lombardi, politologo americano assurto agli onori della cronaca politica mondiale come amico e vicino di casa del neo Presidente Statunitense e ideologo de “Sovranisti e Popolaristi”, i Consiglieri Regionali Marco Tizzoni e Fabio Rolfi,  l’Onorevole Daniela Santanchè e il promotore dell’Associazione “Un Ponte per Trump” Marco Arturi.

Ideatore e Moderatore dell’incontro:

il giornalista economico Massimo Lucidi

 “Negli Stati Uniti, dopo sole poche settimane dall’insediamento di Donald Trump, si stanno già intravedendo i primi risultati derivanti da una politica decisionista e pragmatica. Più posti di lavoro, protezionismo equilibrato del mercato interno, più sicurezza e meno immigrazione. Sono onorato di aver promosso la realizzazione di un convegno al quale parteciperanno relatori di così alto profilo”