• +39 339 8772770
  • info@massimolucidi.it

Intervista al Sindaco di Pontecagnano, comune candidato al Premio Eccellenza Italiana 2017

Intervista al Sindaco di Pontecagnano, comune candidato al Premio Eccellenza Italiana 2017

Il Sindaco di Pontecagnano, Ernesto Sica, è uno dei candidati al Premio Eccellenza Italiana 2017 per le innovazioni che sta apportando presso il suo comune dal punto di vista artistico-culturale ed industriale.

Il Premio Eccellenza Italiana, oramai giunto alla sua quarta edizione, è stato ideato da Massimo Lucidi, giornalista economico, e quest’anno si terrà il 14 ottobre 2017 sempre al Cafe Milano, di Franco Moschese, a George Town, in Washington DC.

Ernesto Sica si è reso disponibile per una breve intervista nella quale spiega i progetti che gli sono valsi la candidatura al Premio.

Sindaco, descriva brevemente i progetti che Le sono valsi la candidatura al Premio.

“Il primo è un progetto di valorizzazione artistica-culturale del nostro museo nazionale, il secondo, invece, tratta lo sviluppo industriale nella zona salernitana”.

Che tipo di valorizzazione ha in mente per il museo?

“Il nostro museo è il Museo Archeologico Nazionale intitolato agli Etruschi di Frontiera. Stiamo creando le condizioni per favorire un accordo tra il pubblico ed il privato così da avviare il sostegno necessario alle tante iniziative che ogni anno invadono il nostro museo per valorizzarlo. Questo accordo, inoltre, è teso a favorire la trasformazione dell’area adiacente al polo museale per migliorare la viabilità e creare uno spazio espositivo ad hoc”.

Cosa intende con “spazio espositivo ad hoc”?

“Un’area che periodicamente ospiti manifestazioni di stampo culturale ed artistico per dare quel valore aggiunto che il nostro museo merita”.

Passiamo ora allo sviluppo industriale. Come si sta muovendo?

“Stiamo realizzando un’area, che non comprende solo il nostro comune, in grado di accogliere le opportunità della provincia di Salerno e di attrarre gli investitori italiani. Da dieci anni ad oggi abbiamo attivato interventi che portano in quella direzione, con lo scopo di convogliare le infrastrutture dando la possibilità agli investitori di realizzare la propria industria su tale area”.

Sono previste agevolazioni fiscali per chi sceglie di investire sul territorio?

“Ovviamente. Per gli investitori sono previste le massime agevolazioni fiscali, con un solo limite: la normativa nazionale”.

Massimo Lucidi

Giornalista, cattolico, meridionale. Cittadino del mondo con studi e passione per consulenze di marketing e comunicazione ed eventi. E’ un nuovo lavoro…si chiama… Emotional Designer